Seleziona una pagina
Gestione della Crisi

Il 15% delle aziende è a rischio di crisi e il 25% presenta segnali di vulnerabilità

Cosa non fare.

Uno dei tipici segnali di una crisi è quando la liquidità viene a mancare, in maniera acuta oppure cronica. Il classico errore è cercare nuova liquidità, anche a costo di ulteriore indebitamento.

Cosa fare.

In situazioni speciali servono interventi speciali, o meglio specialistici. Noi offriamo  un intervento pluridisciplinare per riportare quanto prima l’azienda in equilibrio finanziario ed economico.

Cosa é una “crisi”?

Una crisi è qualsiasi evento o situazione che comporti un rischio significativo per la missione, il funzionamento, l’integrita’, le risorse o le principali parti/soggetti(stakeholders) interessate dell’Azienda

Perche’ e’ importante gestire la crisi e comunicare correttamente durante la crisi?


Perche’ assieme alla BCM (Business Continuity Management) , fanno parte di quelle misure da porre in essere al fine di contenere i danni aziendali e consentire di ritornare il piu’ velocemente possibile al business as usual (BAU).

Gestione della Crisi

Ciascuna azienda può vivere un momento di crisi che può ledere la propria immagine, che può essere amplificata in modo incontrollabile dal web e dai media. Bastano poche ore perché una notizia negativa, un video o un’immagine lesivi per la reputazione del brand facciano il giro della Rete e rovinino la reputazione dell’azienda rovinandone gli affari e la credibilità

Il servizio di supporto alla gestione delle crisi reputazionali è pensato per guidare il brand nelle fasi più delicate di gestione di una crisi online: dalla consulenza sulla definizione preliminare di una strategia di analisi e monitoraggio, fino al supporto alla comunicazione nelle fasi più operative di intervento.

  • Un danno potenzialmente permanente alla reputazione   amplificabile dagli utenti e dai media che potrebbe ledere le tue attività commerciali

La nostra azienda può offrire due piani di azioni principali, 

AZIONI DI BREVE E MEDIO TERMINE:

  • Avviare immediatamente un’attività comunicativa di contrapposizione valoriale
  • Attivare un monitoraggio costante delle pagine dei risultati dei motori di ricerca, dei suggest e delle ricerche correlate per identificare i cluster distorsivi derivati, e definire successive azioni di contrasto
  • Analizzare la sedimentazione dei contenuti lesivi: analizzare la stabilizzazione del posizionamento di contenuti lesivi nei risultati dei motori di ricerca
  • Attivare un focus permanente d’analisi di dettaglio dei commenti degli utenti con particolare riferimento a considerazioni e iniziative che possano avere un riflesso immediato sul business
  • Proseguire l’azione di rimozione dei contenuti lesivi

STRATEGIA DI LUNGO TERMINE:

  • Attivare un’analisi di aderenza della matrice valoriale aziendale rispetto a quella percepita online
  • Definizione di una social media policy
  • Percorso di formazione per i dipendenti e il top management
× Hai bisogno di assistenza scrivici subito.