WhatsApp_logo-color-vertical.svg_
Presto Whatsapp introdurrà la possibilità di integrare l’account Facebook, rendendo così più facile la condivisione di contenuti da un sistema all’altro. In arrivo anche la crittografia end-to-end per una migliore tutela della privacy.
In pratica, se qualcuno ci manda un’immagine divertente su Whatsapp, o il link a un articolo interessante, dovrebbe risultare più semplice condividere il contenuto su Facebook. Similmente, potrebbe essere possibile inviare un contenuto direttamente da Facebook a Whatsapp.

Una novità interessante per chi usa entrambi gli strumenti, e probabilmente qualcosa che può aiutare Facebook a mantenere la propria posizione nel mondo degli instant messenger. Alcuni tuttavia storceranno il naso, e ci vedranno un’invasione indebita da parte di Facebook – che comprò Whatsapp un paio d’anni fa per 16 miliardi di dollari.

Ad alimentare le possibili preoccupazioni, eventualmente, ci sarebbe anche il fatto che Whatsapp è diventato recentemente gratuito. Un’ottima notizia, ma non per chi è convinto che “se non lo paghi, allora il prodotto sei tu”.

Un po’ di paranoia probabilmente è del tutto normale, ce l’hanno tutti nell’universo, ma come sempre l’importante è non esagerare. Non si può escludere che Whatsapp diventi un altro strumento per la raccolta dati a beneficio di Facebook, ma probabilmente questa nuova integrazione non rappresenta alcuna minaccia.

Gioca in favore della privacy, invece, l’introduzione della crittografia end-to-end su Whatsapp. Quando sarà introdotta, i messaggi saranno visualizzabili solo da mittente e destinatario, e nemmeno Facebook potrà visualizzarne i contenuti.